Chi è esonerato dalla trasmissione telematica dei corrispettivi?

Gli esoneri possono essere di due tipologie: a regime o a tempo 

Le esclusioni a regime prevedono tre categorie di operazioni: 

  • Operazioni non soggette all’obbligo di certificazione dei corrispettivi; 
  • Prestazioni di trasporto pubblico collettivo di persone e di veicoli e bagagli al seguito, con qualunque mezzo esercitato, per le quali il biglietto assolve alla funzione di certificazione fiscale; 
  • Operazioni effettuate a bordo di navi, aerei o terni nel corso di un trasporto internazionale. 

Le esclusioni a tempo hanno validità fino al 31 dicembre 2019, per le operazioni effettuate in via “marginale” rispetto a: 

  • Quelle esonerate all’obbligo di certificazione dei corrispettivi 
  • Quelle legate al trasporto pubblico 
  • Quelle soggette agli obblighi di fatturazione 

Le operazioni considerate “marginali” sono quelle per le quali i compensi o ricavi non superano l’1% del volume d’affari dell’anno precedente. 

L’esonero dall’obbligo sopraindicato non implica che le aziende esonerate non possano comunque optare per la memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. 

Ultimo aggiornamento: Luglio 29, 2019  

74  
Totale 0 Voti:

Tell us how can we improve this post?

+ = Verifica se umano o spam