La fattura differita viene emessa per beni o servizi in un tempo diverso da quello in cui la transazione viene effettuata e contiene tutti i documenti ricevuti in un certo periodo di tempo. Questi documenti devono essere creati e registrati entro 15 giorni del mese...

Si tratta di una fattura di ammontare complessivo non superiore a 100 euro, nonché la fattura rettificativa di cui all'articolo 26, e può essere emessa in modalità semplificata recando, come previsto dall'articolo 21, almeno i dati minimi obbligatori, cioé: gli estremi identificativi del fornitore e...

Sono esclusi dall’obbligo di fatturazione elettronica: coloro che applicano il regime forfettario (commi 54-89, art. 1, legge 190/2014); coloro che applicano il regime di vantaggio (commi 1 e 2, art. 27, decreto legge 98/2011); il regime speciale degli agricoltori (articolo 34, comma 6 del Dpr 633/72); ...

La trasmissione delle fatture elettroniche deve avvenire attraverso il Sistema di Interscambio gestito dall'Agenzia delle Entrate. Le fatture elettroniche non inviate con questa modalità vengono considerate non emesse; il titolare di partita IVA dovrà pagare eventuali sanzioni derivanti dalla violazione di quest'obbligo e il cliente non potrà detrarre...

La fattura elettronica è un documento creato digitalmente con un linguaggio elaborabile da sistemi informatici senza intervento umano, il cui contenuto deve essere nel tempo immutabile e non alterabile, al fine da poterne garantire l’integrità. Il formato strutturato accettato dal Sistema di Interscambio è XML...