Spid

Agenzia delle Entrate: per i PRIVATI dal 1° Ottobre accesso solo con Spid, Cie e Cns

44 Milioni* sono stati gli accessi ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate e di agenzia delle Entrate-Riscossione nei primi otto mesi del 2021. Un dato che rivela una crescita del 32%* dei contatti con il Fisco, tramite smartphone, tablet o pc, in più rispetto ai primi otto mesi del 2020.

I servizi online offerti permettono di svolgere molte operazioni dalla propria casa o dovunque ci si trovi. Infatti, è possibile monitorare la propria situazione debitoria, controllare la presenza di cartelle, avvisi o lo stato dei pagamenti, richiedere una rateizzazione, avanzare una richiesta di sospensione della riscossione, ricevere promemoria delle scadenze e pagare.

A partire dal 1° Ottobre 2021, i cittadini privati potranno accedere a questi servizi solamente attraverso l’utilizzo dello Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale), della Cie (Carta d’Identità Elettronica) e Cns (Carta Nazionale dei servizi). Come previsto dal decreto Semplificazione (D1 76/2020), alla mezzanotte del 30 Settembre 2021, le credenziali di Fisconline cesseranno di essere valide.

Rimane INVARIATO l’accesso ai servizi per i professionisti e le imprese che potranno continuare ad accedere utilizzando le credenziali Fisconline, Entratel o Sister anche dopo la data del 1° Ottobre.

*Fonte: Agenzia Delle Entrate

Vuoi approfondire l’argomento e rimane aggiornato sulle ultime novità?

 

Iscriviti al nostro Webinar | ESTEROMETRO e obbligo SPID. Quando i cambi normativi evidenziano la necessità di un maggior controllo sulla gestione documentale.