Rinviata Imposta Di Bollo

Imposta di bollo su fattura elettronica: rinviata fino a €250

Si rinvierà la scadenza per il pagamento dell’imposta di bollo: con una disposizione contenuta all’interno del Dl liquidità, esaminato nel Consiglio di Ministri del 6 aprile 2020, e con dichiarate finalità di semplificazione, il legislatore si è pronunciato sulle tempistiche di pagamento del bollo relativamente ai primi due trimestri dell’anno. Per gli importi inferiori a €250 nel primo trimestre ovvero a € 250 nel primo e nel secondo trimestre, le scadenze di versamento saranno riparametrate. Rimangono invariate le scadenze per le liquidazioni del terzo e quarto trimestre solare dell’anno.

Questa misura ricalca quanto era stato proposto con la legge 8 del 2020, del decreto Mille-proroghe (Dl 162 del 2019).

Con il decreto legge liquidità si prevede in dettaglio che se l’ammontare dell’imposta dovuta per le fatture elettroniche emesse nel primo trimestre solare dell’anno risulti di importo inferiore a €250 (ma l’importo complessivo dell’imposta dovuta per il primo e secondo trimestre è superiore a €250), il versamento può essere effettuato nei termini previsti dalla normativa per le fatture emesse nel secondo trimestre dell’anno.

Se, invece, l’importo complessivo – considerando anche le fatture emesse nel secondo trimestre dell’anno – è inferiore a €250, il versamento della relativa imposta potrà essere effettuato nei termini previsti per il versamento dell’imposta dovuta in relazione alle fatture emesse nel terzo trimestre dell’anno in riferimento.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulla fatturazione elettronica?

Per restare sempre aggiornato sulla normativa vigente e conoscere ogni dettaglio tecnico, segui la nostra Academy dedicata alla Fatturazione Elettronica.

[Segui l’Academy sulla Fatturazione Elettronica]