Fatture elettroniche e corrispettivi telematici

Fatture elettroniche e corrispettivi telematici: nessuna sospensione da Coronavirus

Nessun rinvio per fatture e scontrini elettronici: la sospensione dei termini degli adempimenti tributari a causa dell’emergenza Covid-19, disposta dal Decreto Legge n. 18/2020, non riguarda la fatturazione né, salvo casi particolari, la trasmissione elettronica dei corrispettivi.

La precisazione è stata fornita dall’Agenzia delle Entrate con la circolare 8/E del 3 aprile con la quale ha fornito nuovi chiarimenti in merito al Decreto Cura Italia, mediante la risposta ai quesiti di associazioni, professionisti e contribuenti.

[Leggi la Circolare 8/E del 3 aprile 2020 dell’Agenzia delle Entrate, cliccando qui.]

In particolar modo, la circolare chiarisce che la sospensione degli adempimenti fiscali dall’8 marzo al 31 maggio, prevista a causa dell’emergenza coronavirus, non potrà essere applicata alle emissioni delle fatture elettroniche che, quindi, dovranno essere trasmesse al Sistema di Interscambio entro 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione.

Lo stesso principio si applica ai corrispettivi telematici, anche se, per questi è possibile usufruire della sospensione nel caso in cui, pur essendo regolarmente memorizzato il corrispettivo ed emesso il documento commerciale, la trasmissione dei dati avviene in momento successivo.

[Leggi la Circolare 8/E del 3 aprile 2020 dell’Agenzia delle Entrate, cliccando qui.]