Digital Transformation: 3 errori da evitare

Digital Transformation: 3 errori da evitare

È impossibile non commettere errori, ma è necessario dire che ci sono errori ed errori; ci sono quelli “innocui”, quelli che fanno crescere, quelli che creano danni lievi ed infine quelli che disastrosi.

Di seguito vedremo tre errori che se commessi possono minare l’attuazione della digital trasformation. Commettere anche uno solo di questi errori può bastare a rendere vani tutti gli sforzi.

1. Avere il focus su una singola tecnologia

Uno degli errori più comuni è concentrarsi su una singola tecnologia e perdere il senso d’insieme. Le nuove tecnologie sono sicuramente delle componenti essenziali, ma trascurare altri flussi preesistenti potrebbe essere fallimentare.

A prescindere dalle tecnologie e dai nuovi business model, nella strategia di digital transformation bisogna mettere le persone al centro. Devono fungere da nucleo intorno al quale far gravitare qualsiasi azione di implementazione e di management.

2. Lavorare per dipartimenti stagni 

Un secondo problema molto diffuso è quello di far adottare delle nuove tecnologie solo ad alcuni reparti, senza che questi possano comunicare il loro andamento di lavoro e quindi avendo negata la possibilità di condividere impressioni ed esperienze sulle nuove risorse tech.

La non-comunicazione infra-dipartimentale è molto dannosa per l’azienda, mentre avere un flusso libero di informazioni e comunicazioni porta le organizzazioni a lavorare meglio e ad essere più efficienti. Lavorare con un unico grande gruppo è uno degli obiettivi della digital trasformation che porta verso una libera circolazione delle informazioni.

[Se vuoi saperne di più sulla trasformazione digitale, leggi anche: “Che cos’è la Digital Transformation“]

Quanto prima questa cultura collaborativa diventa parte di quella aziendale, tanto più rapidamente l’impresa riuscirà a padroneggiare il cambiamento.

3. Non investire in formazione e comunicazione

L’ultimo e forse più dannoso errore che un’organizzazione può commettere è quello di non investire in formazione e comunicazione, specialmente quella interna. Qualsiasi organizzazione è composta da risorse umane, da persone che devono essere formate ed informate su quello che succede all’interno dell’azienda; a maggior ragione se si è in un periodo di cambiamento come è la digital transformation.

I dipendenti devono essere partecipi della strategia della dirigenza in modo da essere consci del proprio futuro e di quello dell’azienda. Devono essere costantemente aggiornati sulla direzione che si sta prendendo in modo da poter collaborare al meglio per arrivare ai risultati sperati.

È indispensabile che le HR si preoccupino che le risorse sappiano quale sia la mission e la vision dell’impresa e che siano allineanti sulla stessa cultura aziendale; in più si devono preoccupare di formare i dipendenti sulle nuove tecnologie, hard e soft skills e competenze trasversali in modo da avere i dipendenti reattivi al cambiamento.

Tutti gli sforzi per la trasformazione digitale potrebbero essere vanificati senza un corretto investimento in formazione e comunicazione interna.

Non bisogna dimenticarsi di informare tutti gli stakeholders del cambiamento che si sta attuando in modo da rendere partecipi anche loro di quello che sta succedendo dentro le mura dell’impresa.

Vuoi sapere di più sulla Digital Transformation?

Per restare sempre aggiornato sulla normativa vigente e conoscere ogni dettaglio tecnico, segui la nostra Academy dedicata alla digital transformation.

[Segui l’Academy sulla Digital Transformation]

Potrebbe interessarti anche: