Al Via Oggi La Prova Delle Cessioni Intracomunitarie

Al via oggi l’obbligo della prova delle cessioni intracomunitarie

Da oggi 1° gennaio 2020 si applicherà il nuovo Regolamento di esecuzione UE 2018/1912 in tutti gli Stati membri, relativo al regime di esenzione connesso alle operazioni intraUE.

Il nuovo articolo 45-bis stabilisce le prove documentali valide per la presunzione che la merce sia trasportata o spedita da uno Stato membro all’altro dell’Unione Europea.

Il regolamento distingue due casi:

  • trasporto a carico del cedente o di un terzo per suo conto;
  • trasporto a carico dell’acquirente o di un terzo per suo conto.

 

Al paragrafo 3 dell’articolo 45-bis vengono distinti due gruppi di prove di movimentazione merce:

  • Elementi di prova contenuti sotto la lettera a):
    • lettera CMR riportante la firma del trasportatore;
    • polizza di carico;
    • fattura di trasporto aereo;
    • fattura emessa dallo spedizioniere.

 

  • Elementi di prova sotto la lettera b):
    • polizza assicurativa relativa alla movimentazione della merce o i documenti bancari attestanti l’avvenuto pagamento di questa;
    • documenti ufficiali rilasciati da una pubblica autorità attestanti l’arrivo della merce a destinazione;
    • ricevuta rilasciata da un depositario nello Stato membro di destinazione che confermi l’avvenuto deposito della merce.

 

In base a chi è il soggetto trasportatore della merce vengono richieste diverse prove, ovvero a seconda che:

  • la merce sia movimentata dal cedente o da un terzo per suo conto;
  • la merce sia movimentata dal cessionario o da un terzo per suo conto.

Vuoi sapere di più sulle Cessioni Intracomunitarie?

Per restare sempre aggiornato sulla normativa vigente e conoscere ogni dettaglio tecnico, segui la nostra Academy dedicata alle operazioni intracomunitarie.

[Segui l’Academy sulle Cessioni Intracomunitarie]