Consultazione-e-acquisizione-delle-fatture-elettroniche-loro-duplicati-informatici

Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici

Con la modifica del 21 dicembre 2018 al provvedimento del 30 Aprile 2019 l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti il servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici, il quale entrerà in funzione a pieno regime dal 2 settembre 2019.

Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche

Il servizio sopracitato è disponibile previa adesione, che può essere effettuata nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate nel periodo che intercorre tra il 31 maggio e il 2 settembre 2019, secondo quanto stabilito dal provvedimento direttoriale n.107524 del 29 aprile 2019. In questo modo, sarà possibile ­­­­­– per gli operatori IVA, gli intermediari appositamente delegati e i consumatori finali – aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici.

Adesione unilaterale al servizio di consultazione delle fatture elettroniche

Nel caso di mancata adesione al servizio, saranno consultabili esclusivamente i dati fiscali della fattura, escludendo quindi la consultazione ed acquisizione dei file xml nella loro interezza, fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo alla presentazione della dichiarazione di riferimento.

Nel caso in cui l’adesione al servizio sia effettuata da almeno una delle parti, i dati dei file delle fatture sono disponibili in consultazione solamente alla parte che ha effettuato l’adesione, garantendo quindi al contribuente che ha aderito la disponibilità delle informazioni che costituiscono la fattura elettronica nella sua totalità. I file delle fatture elettroniche memorizzati sono cancellati entro 30 giorni dal termine del periodo di consultazione.

Nel caso in cui nessuna delle due parti dovesse aderire, i dati del file xml verranno cancellati dopo il recapito da parte del destinatario e saranno esclusivamente consultabili i dati fattura.

Nel caso in cui a non aderire al servizio sia un consumatore finale, non è reso disponibile in consultazione alcun dato relativo alle fatture elettroniche ricevute.

Approfondisci la tematica del servizio di consultazione delle fatture elettroniche con il nostro articolo

Recesso dal servizio di consultazione delle fatture elettroniche

Il recesso dal servizio può essere richiesto mediante la funzionalità disponibile nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate e – nel caso di operatori IVA – può essere effettuato anche attraverso gli intermediari delegati.

Il recesso ha effetto immediato e comporta l’interruzione del servizio di consultazione di tutte le fatture emesse e ricevute.

Rimani sempre aggiornato sulle normativa riguardante la fatturazione elettronica e non solo.

Collegati alla sezione news del sito Archiva!