Cos’è il Sistema di Interscambio?

La Legge di Bilancio 2018, con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica, ha stabilito che a partire dal 1° gennaio 2019 la trasmissione delle fatture elettroniche per tutte le operazioni B2B debba avvenire attraverso il Sistema di Interscambio, che diventerà in qualche modo il nostro “postino elettronico obbligatorio” per far spostare una fattura dal cliente al fornitore o dal fornitore al cliente.

La fattura, che prima veniva mandata via posta elettronica o tradizionale, adesso deve essere in formato XML e transitare necessariamente dal Sistema di Interscambio.

Ma che cos’è il Sistema di Interscambio?
Il Sistema di Interscambio (chiamato spesso con l’acronimo SdI) è una piattaforma informatica gestita dall’Agenzia delle Entrate, utilizzata già per la trasmissione delle fatture elettroniche verso la Pubblica Amministrazione, come stabilito dalla Finanziaria 2008.

Il Sistema di Interscambio, nel momento dell’invio della fattura, richiede:
A – un canale di trasmissione per l’operazione;
B – un indirizzo corrispondente del cliente a cui dovrà essere recapitata la fattura, che grazie al Sistema di Interscambio verrà analizzata e validata attraverso il controllo di alcuni elementi, come la partita IVA, il codice fiscale, l’aliquota IVA, la coerenza tra aliquota IVA e importi e altri.

Il Sistema di Interscambio fornisce un meccanismo di esiti, tra cui l’invio e la ricezione della fattura, che sono molto importanti sia ai fini fiscali, per esempio per la detraibilità dell’imposta, sia civilistici, per esempio per i pagamenti e la conclusione del contratto. Di fatto la piattaforma consentirà al fornitore di avere la certezza che la fattura sia stata inviata e ricevuta dal cliente certificando la data di emissione e permettendo la corretta detraibilità dell’imposta.

Il Sistema di Interscambio consente inoltre all’amministrazione di effettuare dei controlli, ma consente anche al contribuente di poter visionare le fatture attraverso uno spazio telematico dedicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, il che significa poter avere un sistema di monitoraggio delle proprie fatture.

Potrebbe interessarti anche: