GN Hearing e i processi seamless grazie ad Archiva

Conservazione digitale, fatturazione PA e PEPPOL e un portale per la gestione del ciclo
attivo. Massimo controllo dei costi e flessibilità delle soluzioni per il business.

Articolo – document management, gennaio/febbraio 2017

GN Hearing è un colosso nel supporto audiologico e nel settore audioprotesico. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione ottimale per tutti coloro che soffrono di ipoacusia. L’azienda, nata in Danimarca nel 1869, vede il suo sviluppo in Italia nel 1997 come azienda nazionale, quando viene inglobata in GN. Il Gruppo a livello globale è presente in 90 paesi e conta 5.500 dipendenti; in Italia i dipendenti sono 70 e il fatturato è pari ad oltre 23 milioni di euro.

Dal 2011 GN Hearing collabora con Archiva. I progetti inziali sono stati quelli legati alla conservazione digitale e alla fatturazione verso la PA, per poi implementare il pacchetto di servizi fino a coprire tutti i processi documentali dell’azienda. GN Hearing ha quindi scelto di beneficiare del servizio Smart.PEPPOL riducendo i costi e aumentando la visibilità dei processi a livello italiano ed europeo. Da settembre è attivo inoltre Smart.SHARE, un portale di condivisione dei documenti: «I documenti consultabili comprendono fatture e documenti di spedizione. Il portale è uno strumento molto utile che via via sostituirà anche l’invio via email e/o cartaceo», spiega Giulio Sartori, customer care & ICT manager di GN Hearing Italia.

Grazie alle soluzioni di Archiva, la società ha potuto da subito riscontrare i vantaggi conseguenti, in termini di razionalizzazione ed efficientamento dei processi, con sostanziali riflessi sui costi.
Sartori conclude così: «(…) Archiva è sempre stato un partner tecnologico competente e affidabile anche in termini di compliance normativa e ci ha accompagnati in ogni fase dei progetti, dimostrando una grande flessibilità nell’erogare le soluzioni più adatte a supportare il nostro business. L’obiettivo che vogliamo raggiungere è di gestire tutto il ciclo attivo dal portale, con una dashboard centrale e un unico “pannello di controllo”, per facilitare e rendere i processi sempre più seamless» .

Per leggere l’articolo direttamente su Data Manager clicca qui oppure scaricalo cliccando qui.