Datalogic dematerializza tutti i documenti del ciclo passivo

Datalogic, leader mondiale nei settori dell’automazione industriale e dell’acquisizione automatica dei dati, ha deciso di affidarsi ad Archiva per gestire in modo più veloce e funzionale attività come la verifica degli ordini, i pagamenti, la registrazione contabile e l’archiviazione delle fatture fornitori

Articolo – document management, settembre 2016

Il Gruppo Datalogic è una realtà nata nei primi anni Settanta a Bologna grazie all’Ing. Romano Volta che ne è tuttora il principale azionista. Con 2600 dipendenti e un fatturato annuo di oltre 500 milioni di euro, Datalogic oggi è presente con i suoi stabilimenti in oltre 30 paesi nel mondo, affermandosi come leader mondiale nei settori dell’automazione industriale e dell’acquisizione automatica dei dati.

L’azienda si è affidata ad Archiva, leader nell’outsourcing dei processi aziendali focalizzati sui documenti di business, adottando per l’Italia il servizio Early.Archiva per la dematerializzazione del ciclo passivo, al fine di ottimizzare le attività contabili e l’archiviazione delle fatture fornitori.

Rita Uguzzoni, Business System Analyst di Datalogic, sottolinea i numerosi benefici sopraggiunti in termini di risparmio di tempi e risorse e di semplificazione delle attività, sinonimi di un’efficienza dei processi aziendali, grazie ad un software che consente un recupero di dati e informazioni attraverso integrazioni con altri servizi Archiva e con il gestionale SAP.

Con Early.Archiva Datalogic riesce a tenere sotto controllo e visualizzare in tempo reale tutto il ciclo di acquisizione passiva, dal ricevimento della merce fino all’emissione della fattura, nonché facilitare la gestione delle eccezioni con un semplice click del mouse

Per leggere l’articolo direttamente su Data Manager clicca qui oppure scaricalo cliccando qui.